Visualizzazioni totali

mercoledì 3 febbraio 2010

Massimali CIG anno 2010


Aggiornamento del 06/02/09-
E' stata pubblicata la circolare INPS relativa ai massimali CIG per il settore edile e non edile. Gli importi da noi precedente calcolati divergono da quelli ufficiali INPS di alcuni centesimi. Gli importi sono stati corretti con quelli indicati dall'Istituto assicuratore. A fianco in alto prima pagina del blog è indicato il link da cui si può scaricare la circolare completa.

Sono stati aggiornati i massimali utilizzati per il calcolo della CIG anno corrente (tassazione ordinaria) relativamente all’anno 2010, oltre che della CIG anno precedente (tassazione separata) in relazione all’anno 2009.
Ricordiamo che tali importi vengono utilizzati sia per il calcolo dell’eventuale anticipazione da parte del datore di lavoro, sia per il conguaglio a seguito dell’autorizzazione da parte dell’Inps.

Precisiamo che, ad oggi (03/02/2010), non è stata ancora pubblicata la circolare Inps relativa ai minimali e massimali in vigore nell’anno 2010. Gli importi da noi predisposti sono quindi da considerare provvisori e soggetti a possibile variazione, in caso di differenze significative rispetto ai valori che verranno stabiliti dall’Inps.
Gli importi da noi predisposti, in relazione all’anno 2010, sono i seguenti:
- limite di retribuzione per la scelta del massimale E. 1931,86
- massimale non edili E. 840,81 (1° scaglione) ed E. 1.010,57 (2° scaglione)
- massimale edili E. 1.008,97 (1° scaglione) ed E. 1.212,69 (2° scaglione)

CASSA INTEGRAZIONI GUADAGNI ORDINARIA E STRAORDINARIA
E’ erogata nella misura dell'80% della retribuzione di riferimento, comprensiva del rateo delle mensilità aggiuntive (13°, premi ecc.), entro e non oltre i seguenti limiti massimi:
Cassa Integrazione Guadagni
Per i primi 12 mesi viene erogata nella misura dell'80% della retribuzione di riferimento, comprensiva del rateo delle mensilità aggiuntive (13°, premi ecc.), entro e non oltre i seguenti limiti massimi:
anno 2010
1° massimale
Retribuzione mensile lorda inferiore a €. 1.931,86
indennità mensile lorda € 892,96
Indennità mensile al netto dei contributi sociali (5,84%) € 840,81

2° massimale
Retribuzione mensile lorda superiore a 1.931,86 Indennità mensile lorda € 1.073,25
indennità mensile al netto dei contributi sociale (5,84%) 1.010,57

gli stessi importi di cui sopra valgono anche per l’indennità di mobilità.

Esempio di calcolo si supponga di aver effettuato nel mese di Gennaio 2010 16 ore di CIGO con una retribuzione lorda mensile di €. 1.600.00 (1° massimale) la corrispondente indennità a carico dell’INPS è la seguente: 840,81 : 168 (ore complessive lavorabili del mese Gennaio) x 16 = 80,08
Nel caso di lavoratore con retribuzione lorda mensile pari ad €. 1.960,00 ( 2° massimale) il calcolo è il seguente: 1.010,57 : 168 (ore complessive lavorabili del mese Gennaio) x 16 = 96,24

32 commenti:

  1. Ok grazie. Ho visto che e' stato applicato l'aumento Istat dello 0,70%.
    Nell'esempio pero' vengono messe 152 ore, ma non sono 168, cioe' comprese anche del 1 e 6 gennaio ?
    Ringrazio ancora.
    Aziendapm

    RispondiElimina
  2. Le ore lavorative escluse le festività sono 152.

    RispondiElimina
  3. Ma per la cassa integrazione non bisogna mettere le ore complessive comprensive delle festivita'?
    Sempre nel vostro blog relativo ai massimali dell'anno 2009 nell'esempio le ore erano 176 (cioe' comprensive delle festivita').
    Grazie
    Aziendapm

    RispondiElimina
  4. secondo me vanno considerate anche le festività, perchè per il calcolo occorre indicare il totale delle ore lavorabili del mese

    RispondiElimina
  5. Ore integrabili
    L'integrazione nella misura indicata viene corrisposta - ex art. 2, L. n. 164/1975 - per tutte le ore di lavoro non prestate secondo il normale orario di lavoro, fino al limite massimo stabilito.

    Esclusioni
    Sono escluse dall'integrazione:
    - le ore di mancata prestazione per cause che comportano un trattamento economico a carico dell'azienda, quali: per tutti i lavoratori, i periodi di ferie e le festività nazionali del 25 aprile e del 1° maggio; per i lavoratori retribuiti non in misura fissa, le festività infrasettimanali (1° gennaio, 6 gennaio, lunedì dopo Pasqua, 15 agosto, 1° novembre, 8 dicembre, 25 e 26 dicembre, ricorrenza del S. Patrono) cadenti nelle prime due settimane di sospensione; in caso di riduzione di orario il trattamento per festività è sempre a carico dell'azienda (INPS circc. n. 60143/1968; n. 50/1982).
    - i periodi di assenza per malattia e per gravidanza e puerperio (INPS circ. n. 625/1980);
    - i periodi di assenza per cause che non comportano il diritto ad un trattamento economico a carico dell'azienda, ad es. permessi non retribuiti, aspettativa (art. 3, D.Lgs.Lgt. n. 788/1945);
    - i periodi di riduzione o sospensione dell'attività in cui il lavoratore si dedichi ad altre attività remunerate (art. 3, D.Lgs.Lgt. n. 788/1945).
    In caso di effettuazione di uno sciopero, l'integrazione salariale spetta ai lavoratori che siano già sospesi o ad orario ridotto, salvo rinuncia per adesione espressa allo sciopero mediante apposita dichiarazione da presentare al datore di lavoro (INPS circ. n. 93/1984).

    Criterio generale di computo
    Alla luce di quanto suesposto e secondo quanto precisato dall'INPS con circolare n. 64183/1972, le ore integrabili si ricavano sottraendo dall'orario massimo considerato (40 ore o minor orario contrattuale):
    - le ore di effettiva prestazione;
    - le ore di mancata prestazione per le quali non è previsto l'intervento della Cassa integrazione guadagni.

    RispondiElimina
  6. buongiorno a tutti.
    sapete se è stata pubblicata la ciscolare inps relativa all'integrazione CIG? non riesco a trovarla..
    Grazie

    RispondiElimina
  7. L'inps ha pubblicato la circolare 16 del 02/02/2010 relativa ai minimali sotto il link

    http://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fCircolari%2fCircolare%2520numero%252016%2520del%252002-02-2010.htm&iIDDalPortale=&iIDLink=-1

    RispondiElimina
  8. Grazie, è stato gentilissimo. mi sono dimenticato però di specificare che mi servirebbe la retribuzione sulla quale calcolare l'integrazione CIG per il settore edile. generalmente nella circolare dell'inps trovo sempre l'importo sul quale calcolare l'indennità, me in questa circolare non c'è. devono ancora pubblicarla o sono io che non riesco a trovare l'importo nella circolare?
    Grazie ancora.

    RispondiElimina
  9. Ad oggi 04/02/10 ore 11,50 non mi risulta ancora pubblicata. Non appena pubblicata ne darò notizia.

    RispondiElimina
  10. BUONGIORNO, LA NS. SOCIETA' APPLICA IL CCNL DEI PORTI, NON MI E' BEN CHIARO SE LE ORE LAVORABILI DI UN TURNISTA A 36 ORE SETTIMANALI PER IL MESE DI GENNAIO SONO 156 COMPRENSIVE DEL 1 E 6 GENNAIO (FESTIVITA') OPPURE 144 ORE SENZA LE FESTIVITA'

    AD OGGI 05/02/2010 ORE 11:58 NON RISULTA ANCORA PUBBLICATA CIRCOLARE INPS SU MASSIMALI CIGS

    GRAZIE

    RispondiElimina
  11. Le ore lavorabili sono comprensive delle festività.

    RispondiElimina
  12. Buon giorno, per un'azienda metalmeccanica e quindi mensilizzata non ho ancora ben capito in che caso le festività sono integrabili dall'inps, quando i giorni della cig sono superiori a 15 o se non cadono nei primi quindici giorni di cig del mese o del periodo di cig perchè questa azienda è in cig straord dal 01/07/2010 e sino al 30/06/2010. Grazie Paola C.

    RispondiElimina
  13. Scusatemi, ma il 03/02/2010 avevate scritto le ore di genneaio integrabili 152 e ora 168. Ma sono o non sono 152, che io sappia bisogna escludere le festività e quindi 152. Quindi il massimale endrebbe diviso per 152, giusto?
    Grazie
    Frasal

    RispondiElimina
  14. Si divide per le ore lavorabili (168) e si moltiplica quanto ottenuto x 152 in caso mese intero e sempre con riferimento Gennaio.
    E' vero era stato riportato 152 ma erroneamente il valore corretto è quello attuale.

    RispondiElimina
  15. Scusi l'ignoranza, ma le ore lavorabili di gennaio non sono 152? 168-16(festività), penso che le due festività non dovrebbero essere considerate lavorabili.Ancora grazie del suo tempo
    Frasal

    RispondiElimina
  16. Studio Gennai,vorrei chiederle, essendo in cassa integrazione da settembre 2009 e avendo lavorato 7 giorni(48ore)a settembre, 5 giorni(40ore)a novembre e 5 giorni (40ore) a dicembre -interrompendo in quei giorni la cassa integrazione- se avrei diritto a una percentuale di 13a, di 14a,di roll e versamenti di contributi relativi alle tre settimane?
    Una altra domanda. Ora l'azienda ha adottato un altro sistema si lavorano 5 ore al giorno per due settimane e le rimanente ore più le altre due settimane è cassa integrazione.
    Le chiedo quale è la differenza per me?
    in questi due casi, le festività che intercorrono tra una settimana lavorata e un altra in cassa integrazione straordinaria si perdono?
    La ringrazio. ANNA

    RispondiElimina
  17. Gli importi erogati per CIGO sono comprensivi anche del rateo di 13° e 14° mensilità. Bisogna comunque verificare perchè a volte in caso di accordo sindacale si prevede la maturazione integrale di tali istituti.
    Per le festività non perde niente queste sono sempre a carico integrale ditta. I ratei mensilità aggiuntiva vengo persi salvo quando detto sopra.

    RispondiElimina
  18. Buona sera, vorrei per favore un chiarimento. Lo Studio Gennai nel post del 4-febbraio-2010 delle 10.22 ha scritto che l'integrazione viene calcolata su tutte le ore non prestate ad esclusione di festività, malattia, gravidanza etc, etc, quindi ne deduco che le ore di gennaio sono 152 e non 168 come. Quindi è corretto dividere il massimale per 152.
    Grazie
    Francesco

    RispondiElimina
  19. Si divide il massimale per le ore lavorabili esclusi i soli sabato e domenica (esempio di azienda classica metalmeccanica) e si moltiplica per le ore integrate.
    Per Gennaio ore lavorabili (compreso festività) 168 ore lavorative 152.
    Massimale : 168 x 152

    RispondiElimina
  20. Buongiorno, avrei bisogno per favore di un chiarimento.
    La mia azienda si avvale della "gestione sfasata delle variabili contributive", cioè nello stipendio di gennaio vedo le ore di cig fatte a dicembre.
    1) l'integrazione è stata calcolata con i massimali 2010, perchè pagata nell'anno nuovo, ma il reddito di riferimento è quello di dicembre. è corretto?
    2) per calcolare l'integrazione, bisogna dividere il massimale per le ore lavorabili del mese di riferimento (dicembre) o per quelle del mese del cedolino (gennaio)?

    Grazie
    Anna

    RispondiElimina
  21. Buon giorno, verrei sapere se il limite di retribuzione per la scelta del massimale E. 1931,86
    è comprensiva di eventuali superminimo?

    RispondiElimina
  22. Certo, è comprensivo anche di eventuale superminimo.

    RispondiElimina
  23. Per il conteggio dell'indennità di mobilità, cui ci sono 2 fasce, l'inps prende come riferimento il salario presunto dall'e-mens dell'azienda. Se questo dato viene messo erroneamente, presentando il modello ds22, si può fare ricorso?

    RispondiElimina
  24. Buongiorno per un part time al 50% la cigs si divide a metà ?

    RispondiElimina
  25. Si i massimali vengono ridotti al 50%

    RispondiElimina
  26. Salve,
    in cassa in deroga a zero ore, e rientrante nel massimale di 892,96, l'indennità netta dovrebbe essere di € 840,81.
    Da questa poi va detratta l'Irpef (riducendo ulteriormente il netto) oppure l'importo di 840 è quanto dovrebbe spettare?

    grazie in anticipo per la risposta

    RispondiElimina
  27. Buon giorno, da Giugno 2010 io ed i miei colleghi entriamo in CIGS, la mia indennità mensile netta di € 1072.25, la domanda è è la cifra che mi passerà l'inps oppure deve subire altre detrazioni per tasse varie? oppure nel modulo 730 o Unico devo denunciare il lordo delle mensilità passate dall'Inps? Grazie per la cortese risposta

    RispondiElimina
  28. Certo, anche gli importi pagati a titolo di CIGS sono soggetti a tassazione, ovviamente se superano i limiti delle detrazioni personali e familiari, come qualsiasi altro reddito da lavoro dipendente,

    RispondiElimina
  29. Gentilmente è possibile sapere i massimali e i minimali Inail dal 01/07/2010 al 30/06/2011 riguardanti i collaboratori??.
    La ringrazio per la cortese risposta.
    08/07/2010

    RispondiElimina
  30. io vorrei sapere a quale massimale appartengo; avendo una retribuzione lorda mensile di eur 1751,69
    a quanto sopra devo aggiungere il rateo di 13^, qndi io farei 1751,69/12 (145,97)
    abbiamo poi due volte l'anno dei premi fissi di 219,5 e qndi un rateo anche di questi qndi 219,5*2= 439/12= 36,58
    qndi secondo me il mio lordo mensile comprendente tutte queste voci che sono fisse e di 1934,24 e qndi dovrei rientrare nel massimale superiore a 1931,36.
    sicuramente non è così semplice come mi pare di aver capito, spero in una vostra gentile risposta. -grazie

    RispondiElimina
  31. Si prega di rettificare l'indicazione dell'importo lordo della Cig in seconda fascia in quanto il dato indicato è errato.
    Indicato 1.072,25
    Corretto 1.073,25

    Saluti.

    RispondiElimina
  32. Spett. studio Gennai,
    Vorrei commentare in merito al part time, calcolo cigs.
    PErsonalmente ho letto che per il calcolo il part time il massimale va rapportato a quello del tempo pieno (cir. min 155/1994)salvo aggiornamenti.
    Poichè i massimali sono relativi ad una soglia di stipendio, e una volta fatto il calcolo delle ore, il valore orario non cambia rispetto ad un tempo pieno, semmai ci saranno meno ore fatte.
    Ritengo che dividere il massimale al 50% sia giuridicamente svagliato, poichè sarebbe come dimezzare il valore orario, quando in realtà e già dimezzato il monte ore nella settimana, anzichè 40 sono 20. si rischia di dividere in quattro.
    Ringrazio la vostra disponibilità e un chiarimento.
    cordiali saluti
    MArgarita di pisa

    RispondiElimina